Sannini Impruneta

Specializzato in:

Cotto (toscano, siciliano, spagnolo…)

Sannini Impruneta

Oggi Sannini resta fra le più interessanti aziende del settore. La sua imponente produzione industriale adotta le tecnologie più avanzate, senza però alterare la naturalezza specifica del cotto e la sua preziosa semplicità. La vocazione alle macchine espressa ai primi del Novecento è oggi ricerca di una tecnologia che non impoverisca la cultura del cotto ma che anzi la salvaguardi e la esalti.

In questi ultimi anni, la Sannini sta sviluppando lo studio e la sperimentazione di nuovi prodotti che, grazie all’utilizzo di tecnologie avanzate, possano fornire ai progettisti “allargate” opportunità di innovazione del linguaggio architettonico. Ai primi del secolo scorso Carlo Sannini Baldassarri, nonostante il possesso di una piccola fornace di fattoria, è uno dei più importanti produttori di cotto dell’Impruneta, conosciuto per l’eccellente qualità del galestro delle proprie cave ed apprezzato per la solidità delle proprie realizzazioni. Ma i limiti dell’attività artigianale sono troppo angusti per lui. Sa che in Europa si vanno sviluppando nuove tecnologie nel campo dei laterizi e, nel corso di un anno, va a conoscerle direttamente; al ritorno, ordina alcune delle macchine che più l’hanno interessato. Per esse costruisce nuovi ambienti e nel 1910 fonda — per i tempi con notevole audacia — il nuovo stabilimento al quale con orgoglio mette nome “Stabilimento Meccanico per la Produzione di Laterizi”: il primo insediamento industriale per la lavorazione del cotto. La sua produzione soddisfa tutte le richieste del tempo: dalle tegole ai vasi, dalle tubazioni agli orci; insieme al nuovo l’Azienda Sannini mantiene però anche un solido contatto con la cultura del cotto e col suo glorioso passato, contribuendo negli anni ad importanti opere di restauro.
Sannini diventa così l’Azienda più preparata e colta per cooperare alla grande rinascita del cotto, una rinascita che dal secondo dopoguerra non ha conosciuto soste. Se ne rendono conto quegli architetti che ai primi degli anni cinquanta intendono far rinascere le valenze architettoniche del cotto e che in Sannini trovano il collaboratore più efficiente. La casa toscana torna al centro dell’interesse ed il cotto ritrova poesia, eleganza e calore nella casa contemporanea.

Il cotto s’impone per la sua naturalezza, per il suo esprimere tanta storia dell’abitare, per le qualità eccezionali che lo fanno durare inalterato sia in interni che in esterni. Alla nuova realtà del cotto, Sannini sa rispondere con la competenza della propria tradizione ma anche con la genialità di chi per primo ha cercato di dare respiro e prospettive ad una delle più significative testimonianze dell’antica tradizione toscana.

Specializzato in:

Cotto (toscano, siciliano, spagnolo…)
Sito web di Sannini Impruneta
  Precedente
«
 
 Successivo
»

Contattaci

Il tuo indirizzo e-mail sarà utilizzato solo per ricevere la newsletter da questo sito. Informativa per trattamento di dati ai sensi e per gli effetti di cui all'articolo 13, D.Lgs 30/06/2003 n.196
 
 

Iscriviti alla nostra Newsletter

Riceverai tutte le nostre novità via email